Manovra, Tria: 'speriamo di non finire in recessione, su reddito cittadinanza e quota 100 costi da definire'

  • rss
  • Dillo su Twitter!
  • Mi piace
  • commenti
  • font +
  • font reset
  • font -
  • stampa

Laura Naka Antonelli

4 dicembre 2018 - 13:21

MILANO (Finanza.com)

"Preferirei che l'economia non andasse in recessione". Così il ministro dell'economia Giovanni Tria, a margine della riunione dell'Ecofin a Bruxelles.

"Speriamo di non andare in recessione e quindi di fare una manovra che ostacoli questo rallentamento dell'economia", ha sottolineato.

Il ministro ha anche ribadito che le misure quota 100 e reddito cittadinanza si faranno in quanto si tratta di "priorità politiche" che devono essere "salvaguardate".

Le due misure, ha assicurato dunque Tria, "non sono in discussione", ma bisogna definirne i costi. Il titolare del Tesoro ha parlato anche di "tempi stretti con l'Ue" per evitare la procedura di infrazione.

"I temi non sono lunghi. Non è che (la Commissione) ci ha dato un tempo preciso, esistono termini ben precisi e quindi i tempi sono stretti".

Lascia un commento

per poter lasciare un commento è prima necessario eseguire il login

Brown Editore S.r.l. - Viale Sarca, 336 Edificio 16 - 20126 Milano - Tel. 02-677 358 1 - P. IVA 12899320159 - e-mail: [email protected]