Go Internet, pagati al Mise 2,7 milioni per frequenze 5G

  • rss
  • Dillo su Twitter!
  • Mi piace
  • commenti
  • font +
  • font reset
  • font -
  • stampa

Valeria Panigada

14 gennaio 2019 - 09:01

MILANO (Finanza.com)

Go
Internet ha pagato al Ministero dello Sviluppo economico (Mise) i contributi per la proroga dei diritti d'uso delle frequenze 5G fino al 31 dicembre 2029. L'importo ammonta a 2,7 milioni di euro ed è stato versato in anticipo rispetto alla scadenza fissata al 31 gennaio. L'operazione permetterà a Go Internet di avere "un orizzonte temporale necessario a implementare il piano industriale", si legge nella nota diffusa oggi. La frequenza 5G permetterà di collegare ad alta velocità oggetti e persone, rendendo possibile alcuni progetti come l'internet of things, la smart car e la domotica.

Tutte le notizie su: GO Internet, Aim Italia, frequenze 5G

Lascia un commento

per poter lasciare un commento è prima necessario eseguire il login

Brown Editore S.r.l. - Viale Sarca, 336 Edificio 16 - 20126 Milano - Tel. 02-677 358 1 - P. IVA 12899320159 - e-mail: [email protected]