Alitalia: pubblicato il bando. Corsa contro il tempo, i tre offerenti più probabili (Rumors)

  • rss
  • Dillo su Twitter!
  • Mi piace
  • commenti
  • font +
  • font reset
  • font -
  • stampa

Laura Naka Antonelli

18 maggio 2017 - 12:13

MILANO (Finanza.com)

Alitalia, il momento per presentare le manifestazioni di interesse è arrivato: ora bisognerà vedere chi si presenterà come candidato e, soprattutto, cosa verrà offerto sul piatto per consentire alla compagnia aerea di sopravvivere.  

La pubblicazione del bando è avvenuta nella serata di ieri da parte dei commissari straordinari, dopo l'autorizzazione rilasciata dal ministero dello Sviluppo economico.

Secondo indiscrezioni tra gli interessati ci sarebbero Lufthansa, Ryanair ed EasyJet. E nelle ultime ore si parla anche di potenziali interesse da parte di fondi e investitori cinesi interessati in generale all'Italia, sulla scia della visita del presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni, a Pechino.  

Il "Bando per la raccolta di manifestazioni di interesse" non vincolanti è stato approvato da Carlo Calenda e Graziano Delrio, rispettivamente ministro dello Sviluppo economico e ministro dei Trasporti, che lo hanno esaminato insieme ai tre commissari straordinari, Stefano Paleari, Luigi Gubitosi ed Enrico Laghi.

In  conformità con quanto previsto dal decreto legge sulla prima fase della procedura di amministrazione straordinaria, il bando apre sia a soggetti singoli, che a cordate e chiede di indicare la soluzione per risolvere la crisi: ristrutturazione, acquisto di Alitalia in blocco oppure acquisto di beni e contratti.

In quest'ultimo caso si tratterebbe della soluzione spezzatino, che tutti vogliono evitare. Nel testo si legge che le manifestazioni di interesse possono essere presentate da "imprese individuali o in forma societaria di qualsiasi nazionalità, sia singolarmente sia congiuntamente con altre imprese individuali o in forma societaria (le Cordate)"

Il termine, fissato alle ore 18 del 5 prossimo giugno, sono stretti, a conferma dell'urgenza di risolvere il dossier. Le manifestazioni dovranno essere presentate in un plico sigillato presso lo studio del notaio Nicola Atlante, a Roma.

A quel punto scatterà lavalutazione da parte dei commissari straordinari. Laghi stesso aveva spiegato nei giorni scorsi che, "una volta giunte ed esaminate le manifestazioni di interesse, verrà aperta la Data Room, (ovvero si procederà agli incontri con cui il venditore rivelerà all'ipotetico acquirente informazioni 'confidenziali' che riguardano il bene in vendita).

I potenziali acquirenti potranno quindi effettuare le analisi per cogliere gli elementi essenziali "nel rispetto dei principi di concorrenza e della tutela di Alitalia", come ha spiegato ancora il commisario. Una volta presentate le offerte non vincolanti, si aprirà l'eventuale gara con la valutazione delle migliori offerte e l'ultimo step sarà quello delle offerte vincolanti a ottobre.

"Ai soggetti ammessi sarà comunque consentito, nel corso della Procedura, costituire e/o modificare Cordate - anche unendosi a soggetti che non abbiano manifestato interesse", si legge nel bando, che precisa che le manifestazioni di interesse potrebbero essere anche bocciate.

"Non saranno in ogni caso prese in considerazione le manifestazioni di interesse presentate da imprese individuali o in forma societaria che si siano trovate, nei 12 (dodici) mesi precedenti alla data di pubblicazione dell'Invito, o si trovino oggi, in stato di liquidazione; siano state sottoposte, nei 12 (dodici) mesi precedenti alla data di pubblicazione dell'Invito o siano sottoposte oggi, in conformità alla legislazione dello Stato di appartenenza, a procedure concorsuali o a qualunque altra procedura che ne denoti lo stato di insolvenza, lo stato di crisi, la cessazione dell'attività o l'assoggettamento a gestione coattiva in conformità alla legislazione dello Stato di appartenenza; siano state assoggettate al divieto di contrarre con la pubblica amministrazione in base alla legislazione dello Stato di appartenenza; per le quali l'imprenditore, ovvero, nel caso di imprese in forma societaria, i componenti degli organi di amministrazione, di direzione e di controllo siano stati o siano soggetti a condanna definitiva o decreto penale di condanna o sentenza di applicazione della pena".

Lascia un commento

per poter lasciare un commento è prima necessario eseguire il login

Brown Editore S.r.l. - Viale Sarca, 336 Edificio 16 - 20126 Milano - Tel. 02-677 358 1 - P. IVA 12899320159 - e-mail: [email protected]