Piaggio: seduta debole in Borsa. Colaninno su dazi Usa: "Stop alla Vespa? Esporteremo dal Vietnam"

  • rss
  • Dillo su Twitter!
  • Mi piace
  • commenti
  • font +
  • font reset
  • font -
  • stampa

Daniela La Cava

31 marzo 2017 - 10:39

MILANO (Finanza.com)

Seduta debole per Piaggio a Piazza Affari (-0,86%) all'indomani delle indiscrezioni riportate da "The Wall Street Journal", secondo il quale l'amministrazione Trump potrebbe sferrare un attacco commerciale ai danni di alcuni simboli del "made in Europe", imponendo dazi fino al 100% su alcuni prodotti. Tra questi la Vespa della Piaggio.

"Ma perché se la prendono con la Vespa, che cosa c’entra con la carne bovina?", si interroga Roberto Colaninno, presidente e amministratore di Piaggio, in un’intervista rilasciata a "Il Corriere della Sera". “Purtroppo ho visto la notizia. Una guerra commerciale? Non lo so. Di certo non è un bacetto. Però non è una cosa nuova, questa storia gira da tanto", ha detto Colaninno aggiungendo che "questa crociata protezionistica ci procura più un danno di immagine che finanziario”.
"Che cosa dobbiamo fare? Non possiamo fare la guerra all’America. Speriamo che si sgonfi tutto. Comunque non sono sicuro che saremo toccati. Piaggio produce le Vespe anche in Vietnam. E non è ancora chiaro se questi nuovi dazi colpiranno il marchio e i codici che identificano i prodotti o il Paese che li produce. Perché se fosse una misura contro il Paese, noi potremmo aggirarla facilmente vendendo in America le Vespe prodotte in Vietnam", conclude Colaninno.

Tutte le notizie su: piaggio, colaninno

Lascia un commento

per poter lasciare un commento è prima necessario eseguire il login

Brown Editore S.r.l. - Viale Sarca, 336 Edificio 16 - 20126 Milano - Tel. 02-677 358 1 - P. IVA 12899320159 - e-mail: [email protected]