Chiusura positiva per l’azionario europeo

  • rss
  • Dillo su Twitter!
  • Mi piace
  • commenti
  • font +
  • font reset
  • font -
  • stampa

Luca Fiore

14 febbraio 2018 - 17:55

MILANO (Finanza.com)

In recupero nella seconda parte, gli indici europei chiudono la seduta in solido territorio positivo. Londra e Madrid sono rispettivamente salite dello 0,64 e dello 0,37 per cento fermandosi rispettivamente a 7.213,97 e 9.686,20 punti mentre Francoforte e Parigi sono cresciute di oltre un punto percentuale (+1,17% e +1,1%) a 12.339,16 e 5.165,26.

“Il recupero inaspettato dei listini azionari di oggi è accompagnato da una discesa importante del VIX, sceso sotto quota 20 per la prima volta dal 5 febbraio, elemento questo che ci spingerebbe a pensare che il peggio sia alle spalle, almeno per ora”, ha commentato Vincenzo Longo di IG. “La cautela è d’obbligo –continua l’esperto - e i dati dei prossimi giorni potrebbero aprire a un ritorno delle incertezze”.

A livello di singole performance, +3,79% del Credit Suisse che ha annunciato di aver archiviato l'esercizio passato con una perdita di 983 milioni di franchi "in seguito all'adozione della riforma fiscale negli Stati Uniti". La società ha precisato in una nota che il risultato include spese fiscali per 2,74 miliardi "principalmente legate alla rivalutazione delle tasse differite nel quadro della riforma fiscale di Trump.

Lettera invece sul Credit Agricole, in rosso del 2,83%. Il quarto trimestre del colosso francese si è chiuso con un utile netto di 922 milioni di euro, in crescita del 37,4% rispetto al corrispondente periodo del 2016.

Per quanto riguarda gli aggiornamenti macro, nel corso della prima parte è stata la volta dei dati sul Pil di Italia e Eurolandia (+0,3 e +0,6% trimestrale) e dell’indice che misura l’andamento della produzione industriale tra i Paesi aderenti la moneta unica (+0,4% mensile).

Nella seconda parte a monopolizzare la seduta è stato l’aggiornamento relativo l’inflazione statunitense, stabile al 2,1% a gennaio, contro un'aspettativa di un calo all'1,9%. Su base mensile, l'indice dei prezzi al consumo ha segnato un +0,5% (consensus +0,3%).

Tutte le notizie su: europa, zona euro, indici, borse europee

Lascia un commento

per poter lasciare un commento è prima necessario eseguire il login

Brown Editore S.r.l. - Viale Sarca, 336 Edificio 16 - 20126 Milano - Tel. 02-677 358 1 - P. IVA 12899320159 - e-mail: [email protected]