Borse europee deboli, i minerari spingono il listino londinese

  • rss
  • Dillo su Twitter!
  • Mi piace
  • commenti
  • font +
  • font reset
  • font -
  • stampa

Luca Fiore

17 luglio 2017 - 18:01

MILANO (Finanza.com)

La settimana dei listini europei inizia in parità nonostante le indicazioni positive arrivate da Pechino, dove il Pil della seconda economia mondiale ha segnato una crescita del 6,9%. A Francoforte il Dax ha terminato in calo dello 0,35% a 12.587,16 punti, il Cac40 è sceso dello 0,1% a 5.230,17 e l’Ibex si è fermato a 10.651,20 (-0,04%).

Un comparto minerario rinfrancato dalle notizie arrivate da Pechino, ha permesso al Ftse100 di terminare in rialzo dello 0,35% a 7.404,13 punti. In particolare spicca il +2,44% di Antofagasta, il +1,96% di Anglo American e il +1,50% di Glencore.

In evidenza anche Weir Group (+8,67%) e Telenor (+8,56%) dopo aver alzato l'outlook.

Renault (+1,2%) ha chiuso il primo semestre con vendite record a 1,88 milioni di unità, +10,4% rispetto al dato precedente, mentre a giugno Hennes & Mauritz (+3,13%) ha registrato vendite in crescita del 7%.

Tutte le notizie su: borse europee, indici, zona euro, europa

Lascia un commento

per poter lasciare un commento è prima necessario eseguire il login

Brown Editore S.r.l. - Viale Sarca, 336 Edificio 16 - 20126 Milano - Tel. 02-677 358 1 - P. IVA 12899320159 - e-mail: [email protected]