Wall Street verso un avvio rialzista: stagione degli utili torna in primo piano con Bank of America e Netflix

  • rss
  • Dillo su Twitter!
  • Mi piace
  • commenti
  • font +
  • font reset
  • font -
  • stampa

Aspettando il dow

16 aprile 2018 - 15:01

MILANO (Finanza.com) Wall Street si prepara a un avvio di contrattazioni positivo, con gli investitori che sembrano aver digerito la notizia dei bombardamenti sferrati da Stati Uniti, Francia e Regno Unito contro la Siria. Secondo gli strategist di Mps Capital Services, "probabilmente gli operatori ritengono improbabile un’ulteriore escalation militare alla luce anche delle dichiarazioni dei Paesi coinvolti nell’attacco".
Dopo la chiusura in calo di venerdì scorso, oggi i listini americani dovrebbero inaugurare la settimana con il segno più: in attesa dell'opening bell, che suonerà come di consueto alle 15.30, il future sul Dow Jones e quello sull'S&P 500 avanza rispettivamente dello 0,66% e dello 0,61%, mentre il contratto sul Nasdaq avanza dello 0,62 per cento.

Earnings season sotto i fari
Gli operatori tornano a soffermarsi sulla stagione delle trimestrali, dopo i conti di settimana scorsa di alcune big del comparto bancario (JP Morgan, Citigroup e Wells Fargo). Oggi, prima dell'avvio delle contrattazioni, sono stati snocciolati i numeri di Bank of America (BofA) che ha chiuso del primo trimestre con un pieno di utili. Il colosso bancario di Charlotte ha riportato nel primo trimestre un utile netto record di 6,92 miliardi di dollari rispetto ai 5,34 miliardi di un anno fa. L'EPS risulta di 62 centesimi di dollaro, mentre gli analisti si aspettavano 59 centesimi per azione. I ricavi del primo trimestre sono stati pari a 23,125 miliardi di dollari rispetto ai 22,25 miliardi di dollari di un anno fa.
"Dopo aver messo a segno un buon rimbalzo, i mercati guarderanno alle trimestrali statunitensi che inizieranno ad intensificarsi nel corso della settimana con i primi industriali - segnala Vincenzo Longo, strategist di Ig -. Il continuo deprezzamento del dollaro statunitense potrebbe aver portato beneficio alle aziende Usa, anche se i timori di un maggiore protezionismo potrebbe spingere molte di queste a rivedere i target sul resto dell'anno". In calendario oggi anche i conti di Netflix.

Lato macro, in primo piano il dato sulle vendite al dettaglio di marzo ha segnato un rialzo dello 0,6% mensile rispetto al +0,2% indicato dagli analisti. L’indice Empire Manufacturing, che misura l’andamento del manifatturiero nell’area di New York, nel mese di aprile è invece sceso da 22,5 a 15,8 punti. Gli analisti avevano stimato 19,8 punti.



Lascia un commento

per poter lasciare un commento è prima necessario eseguire il login

Annunci pubblicitari

Quale sarà il primo provvedimento economico del governo Conte?
Reddito di cittadinanza
Flat tax
Revisione legge Fornero
Aumento dell'iva
Revisione trattati europei

Brown Editore S.r.l. - Viale Sarca, 336 Edificio 16 - 20126 Milano - Tel. 02-677 358 1 - P. IVA 12899320159 - e-mail: [email protected]

Finanza.com_notizie