Wall Street: previsto avvio in calo, sale attesa per dato inflazione

  • rss
  • Dillo su Twitter!
  • Mi piace
  • commenti
  • font +
  • font reset
  • font -
  • stampa

Aspettando il dow

13 febbraio 2018 - 14:38

MILANO (Finanza.com) I futures sui principali indici statunitensi si muovono sotto la parità, facendo presagire un avvio di seduta in calo per Wall Street, dopo un inizio di settimana positivo. A circa un'ora dall'avvio il contratto sul Dow Jones scivola dello 0,42%, quello sull'S&P500 cede lo 0,35% e il future sul Nasdaq segna un -0,42%. Ieri la Borsa di New York ha chiuso in deciso rialzo, proseguendo il rimbalzo di venerdì scorso. In calo l’indice di volatilità Vix al minimo da sei sessioni, ma su valori ancora sensibilmente maggiori alla media degli ultimi mesi.

Tra gli operatori torna a prevalere la cautela in attesa del dato sull'inflazione degli Stati Uniti, in agenda domani. Il dato rappresenta un importante test per capire la possibile evoluzione dei tassi di interesse da parte della Federal Reserve. Attenzione anche per le prossime mosse dell’amministrazione Trump, dopo che ieri è stata presentata la proposta di bilancio 2019, all’interno della quale è compreso il tanto atteso piano sulle infrastrutture. Il piano prevede l’investimento da parte del governo di 200 miliardi di dollari che dovrebbero stimolare investimenti per circa 1.500 miliardi di dollari in dieci anni da parte di privati e governi locali. Per il prossimo anno fiscale, inoltre, verrà aumentata sensibilmente la spesa militare e il controllo dei confini (tramite la costruzione del muro col Messico). A farne le spese saranno soprattutto programmi socio-sanitari tra cui Medicaid e Medicare. "La nota dolente, che troverà probabilmente opposizione dalla parte più oltranzista dei repubblicani, - sottolineano gli analisti di Mps Capital Services - è il forte aumento del deficit pubblico, che dovrebbe raggiungere i 1.000 miliardi di dollari nel prossimo biennio. Quest’ultimo aspetto ha probabilmente condizionato il mercato valutario questa notte, con il dollaro che è tornato a perdere terreno".

Dal fronte macro oggi non sono previste indicazioni di rilievo, mentre a livello Fed si segnala il discorso di Loretta Mester, presidente della Fed di Cleveland e membro votante, sulla politica monetaria e outlook economico. Tra le società, attenzione a PepsiCo e Under Armour nel giorno dei conti. Da monitorare anche Amazon che starebbe pensando di tagliare centinaia di posti di lavoro, soprattutto negli Stati Uniti. In luce anche General Motors dopo che ha annunciato la chiusura di uno stabilimento nella Corea del Sud.

Lascia un commento

per poter lasciare un commento è prima necessario eseguire il login

Annunci pubblicitari

Quali effetti dopo la manovra del Governo che porta il deficit al 2,4%
Il provvedimento viene bocciato dalla Ue
Aumenta lo spread Btp/Bund
Il Governo conferma il provvedimento
Le agenzie di rating tagliano il giudizio
Non cambia nulla sui mercati
Cresce il consenso del Governo

Brown Editore S.r.l. - Viale Sarca, 336 Edificio 16 - 20126 Milano - Tel. 02-677 358 1 - P. IVA 12899320159 - e-mail: [email protected]

Finanza.com_notizie