Wall Street: previsto avvio debole dopo nuovi record, focus su trimestrali banche

  • rss
  • Dillo su Twitter!
  • Mi piace
  • commenti
  • font +
  • font reset
  • font -
  • stampa

Aspettando il dow

12 ottobre 2017 - 14:15

MILANO (Finanza.com) Si muovono sotto la parità i future sui principali indici statunitensi, facendo presagire un avvio di seduta debole per Wall Street, dopo una chiusura su nuovi massimi storici. In questo momento, quando manca circa un'ora e mezza all'opening bell, il future sull'S&P 500 e quello sul Dow Jones lasciano sul terreno rispettivamente lo 0,10% e lo 0,18%, mentre il contratto sul Nasdaq100 scivola dello 0,10%. Ieri la Borsa di New York ha chiuso in rialzo, proseguendo la sua corsa, con nuovi record per i principali indici.

In primo piano i verbali della Fed, pubblicati ieri sera, dai quali è emerso che i membri del Fomc si sono chiesti se i fattori che stanno frenando la crescita delle pressioni inflazionistiche siano temporanei o di più lunga durata. E' stata ribadita l’intenzione di procedere a un rialzo a fine anno, ma allo stesso tempo è stato anche preso atto del fatto che i fattori che mantengono compressa l’inflazione, potrebbero essere persistenti, alimentando lo scetticismo sul fatto che la Fed sarà davvero in grado di implementare i quattro rialzi da oggi fino al 2018.

A livello macro, l'agenda Usa prevede i prezzi alla produzione e le nuove richieste di sussidio di disoccupazione prima dell'avvio degli scambi. In programma a Washington la conferenza stampa dell'assemblea annuale della Banca Mondiale e del Fondo monetario internazionale, in cui spiccherà l'intervento di Christine Lagarde. Ma sarà soprattutto sul fronte societario che si rivolgerà l'attenzione degli operatori, con focus sui conti trimestrali. Oggi sono usciti i numeri di JP Morgana e Citigroup, mentre domani toccherà ad altre due banche americane (bank of America e Wells Fargo).

Lascia un commento

per poter lasciare un commento è prima necessario eseguire il login

Annunci pubblicitari

Cosa potrà succedere in Spagna dopo il referendum in Catalogna?
La Catalogna si separa dalla Spagna
Verrà concessa maggiore autonomia
Nuovo referendum
Non cambia nulla
Si apre stagione di tensione

Brown Editore S.r.l. - Viale Sarca, 336 Edificio 16 - 20126 Milano - Tel. 02-677 358 1 - P. IVA 12899320159 - e-mail: [email protected]

Finanza.com_notizie